A seguito dell’evento ufficiale MIMO, Milano Monza Motor Show, con 130 modelli in pedana e oltre 70 vetture green nell’area test drive, possiamo affermare che l’idea di sviluppare un evento fruibile sia virtualmente sia in presenza abbia funzionato.

57.835 sono state le scansioni totali dei codici QR delle vetture esposte a Milano, in media una scansione ogni 4 secondi. Le pagine dei modelli presenti visitate invece sono state 76.264 raggiungendo 134.099 contatti, includendo scansioni in presenza e ricerche online.

La vettura che ha ottenuto più scansioni è stata la Bugatti Chiron Super Sport, raggiungendo 9.714 scansioni, a seguire la Bugatti Bolide e la Pagani Imola.

Nel settore 100% elettrico, l’anteprima più ricercata è stata l’Audi RS e-tron GT e tra le anteprime ibride, la più cliccata è stata la McLauren Artura.

Un dato interessante è stato il 5% dei collegati proveniente dalla Cina, mossi dal livello internazionale delle anteprime mondiali presentate al MIMO, dal fascino del glamour milanese che ha accompagnato le pedane esposte e da alcuni brand come Aiways o Wetmeister legati alla Cina per appartenenza o produzione.

Passando alle due ruote invece, la regina del MIMO è stata l’anteprima mondiale Ducati Diavel 1260 S che ha ottenuto 964 scansioni, a seguire la Kawasaki ZH2 SE con 763 e la Suzuki GSX-1000 con 738 scansioni.

Il format democratico e all’aperto di MIMO è riuscito a conquistare anche OICA, entrando nel calendario delle manifestazioni internazionali, secondo cui MIMO passerebbe il testimone ai prossimi motor show che saranno New York International Auto Show (19-29 agosto 2021), Birmingham the CV Show (31 agosto-2 settembre 2021) e Munich IAA Mobility (6-12 settembre 2021).

Il presidente MIMO Andrea Levy afferma: “Siamo enormemente soddisfatti per l’accoglienza del MIMO da parte del pubblico e degli addetti ai lavori. Abbiamo raggiunto l’obiettivo di far reincontrare tutti gli attori del sistema automotive, e di portare tra il pubblico tutta la nuova tecnologia prodotta dai brand espositori. Il format del Milano Monza Motor Show, nato con grandi occasioni di interazione tra auto e pubblico, in questa prima edizione si è dovuto adattare alla situazione contingente e, nonostante gran parte di quelle idee di interazione siano state messe in stand-by per questa prima edizione, il successo di pubblico e il gradimento dei visitatori ci indica che esporre all’aperto, tra le meraviglie architettoniche del centro di Milano, le novità tecnologiche dei brand sia la formula giusta per dare una nuova spinta all’economia. Raccolti i feedback degli espositori, siamo già al lavoro per l’edizione 2022 in cui speriamo di poter aprire al pubblico anche l’Autodromo di Monza”.

E per la data di Milano Monza Motor Show 2022, dobbiamo attendere settimana prossima per l’annuncio ufficiale.